Come funziona la compravendita di oggetti in oro usato? La guida che ti spiega tutto ciò che ancora non sai

Questa è una brevissima guida che ti illustra tutto ciò che ancora non ti hanno detto in merito al funzionamento di un negozio che opera nel settore della compravendita di oggetti in oro usato al fine di avere il massimo beneficio, cioè la più alta entrata possibile per te. È importante conoscere ben il tipo di ambiente che stai per incontrare per poter conoscere tutti i vari passaggi che vengono eseguiti prima del fatidico pagamento che fa guadagnare un bel gruzzolo senza dover fare pressoché nessuno sforzo.

La valutazione e il pagamento

Al compro oro Roma puoi portare ogni tipo di gioiello che ha in casa per poterlo vendere e guadagnarci. La fase che serve ad assegnare il giusto valore al pezzo che hai portato con te è la valutazione, che deve essere fatta da un valido esperto che utilizza una bilancia di precisione. Quello che conta ai fini della determinazione del suo valore in euro non è lo stato di conservazione bensì il suo perso perché l’oro usato si paga al grammo, perciò non devi preoccuparti se i gioielli che hai portato sono rotti, fuori moda o rovinati. Il pagamento avviene immediatamente dopo avere assegnato il giusto valore all’oggetto che hai portato. Se accetti la valutazione, vieni pagato subito senza che tu debba aspettare o tornare in un altro momento. Il compro oro Roma è il primo che ti assicura una buona entrata senza alcuno sforzo da parte tua: qualsiasi sia l’ammontare totale della cifra che ti deve essere corrisposta, la ricevei in una soluzione unica e non ci sono tasse o altri vincoli perciò puoi usare il denaro, che ti può essere dato anche in comodi contanti, come preferisci.

Le norme antiriciclaggio

L’attività dei compro oro Roma è sottoposta a una particolare legislazione che ha lo scopro di prevenire problemi. Infatti, in passato era capitato che i banchi del compro oro fossero utilizzati per riciclare merce o refurtiva proveniente sia da negozi di gioielli che da case private e per altre operazioni legate alla criminalità organizzata. Per tale ragione oggi le norme vigenti prevedono l’obbligo per ogni negozio di registrare il cliente, perciò se sei nuovo dovrai offrire alcuni dei tuoi dati anagrafici e un documento di identità valido per poter esser rintracciato. Inoltre, la legge vigente oggi dice che devono essere registrati e catalogati anche i gioielli che porti con te per essere veduti. Se puoi, sarebbe bene portare con te dei documenti che possano attestare la proprietà dei gioielli come uno scontrino fiscale, una fattura di vendita o anche delle volontà testamentali con cui ti sono stati ceduti degli oggetti preziosi. La ragione di tutto questo è poter rintracciare eventuali gioielli che sono stati rubati. Un buon negozio che opera in questo settore ha stipulato una convezione con l’associazione nazionale dell’arma dei carabinieri per assicurare la massima collaborazione e trasparenza nel caso in cui dovessero sorgere dei problemi.